Ulteriori tasselli nel percorso di integrazione eurasiatica

di A. Di Gregorio
L’11 aprile 2017 è stato sottoscritto il Trattato sul Codice Doganale dell’Unione economica eurasiatica. In tal modo sul territorio dell’Unione si introduce un’unica regolamentazione doganale. Il Trattato non ammette deroghe. Modifiche specifiche possono essere introdotte soltanto con appositi e separati protocolli adottati con il consenso dei paesi dell’Unione. Il Trattato entra in vigore dalla data del ricevimento dell’ultima comunicazione circa l’adempimento da parte degli Stati membri di tutte le procedure interne necessarie, ma non prima del I luglio 2017.
Il Codice doganale dell’UEE è allegato al Trattato di cui sopra. Il nuovo Codice sostituisce il precedente Codice dell’Unione doganale (TS). In esso vengono anche incorporate le disposizioni di una serie di trattati internazionali facenti parte del diritto dell’UEE. Tra le novità segnaliamo la dichiarazione doganale elettronica, l’attribuzione alla Commissione euroasiatica del diritto di eliminare le imposte di importazione di merci di uso personale. Inoltre il nuovo Codice contiene una sezione in cui si disciplina la posizione giuridica degli organi doganali e le questioni della loro interazione nell’ambito dell’Unione.
www.garant.ru

Pubblicato in ECONOMIC EUROASIATIC COMMUNITY | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Ulteriori tasselli nel percorso di integrazione eurasiatica

Presidential elections in Serbia: a step forward the entrance in the European Union

di Laura Alessandra Nocera

Former Prime Minister Aleksandr Vucic has been elected as President at the first round in the elections of April 2nd, averting a nationalist and anti-european drift and continuing a pro-EU policy.

Continua a leggere

Pubblicato in Osservatorio elettorale | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Presidential elections in Serbia: a step forward the entrance in the European Union

The troubled post electoral political balances in Bulgaria

di Nicolò Fasola

At the legislative elections held on March, 26, Borisov’s GERB reconfirmed itself as the majority party. However, the new balance within the Parliament may not be advantageous for constructing a stable coalition in support of the government, whatever the leading party will be. In fact, the 5 political forces that have won seats are either internally divided or scarcely compatible among themselves in terms of views. Continua a leggere

Pubblicato in Osservatorio elettorale | Contrassegnato | Commenti disabilitati su The troubled post electoral political balances in Bulgaria

Poland. A new controversial bill to reform the National Council of the Judiciary

di Arianna Angeli

The Polish Ministry of Justice Zbigniew Ziobro presented a new bill to reform the Law on the National Council of the Judiciary. The NCJ, supported by the Polish Supreme Court, as well as by the European Network of Councils for the Judiciary, expressed serious concerns on the text that would impair the independence of the organ. Continua a leggere

Pubblicato in Cronache costituzionali | Commenti disabilitati su Poland. A new controversial bill to reform the National Council of the Judiciary

Romanian anti-corruption protests and the fate of the government in office

di Laura Alessandra Nocera

 

 

Protests are raising in Romania, since the adoption of the government emergency decrees to decriminalise misconduct of power abuse and modify the Criminal and Criminal Procedure Codes approved the 30 of January. The President Iohannis claims it has been the greatest crisis in the story of Romanian democracy and appeals for a return to the European values. Continua a leggere

Pubblicato in Cronache costituzionali | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Romanian anti-corruption protests and the fate of the government in office

Uno spiraglio per la libertà di riunione in Russia?

di A. Di Gregorio

Nella sentenza del 10 febbraio 2017 la Corte costituzionale ha affermato che la disposizione del codice penale riguardante la responsabilità per la ripetuta violazione delle regole sull’organizzazione e lo svolgimento delle assemblee, manifestazioni e picchettaggi (art. 212.1 codice penale) non è in contrasto con la Costituzione. Tuttavia la Corte ha fornito una interpretazione della norma tale da consentire una maggiore apertura all’esercizio di questa libertà fondamentale. Continua a leggere

Pubblicato in Attualità della giurisprudenza costituzionale | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Uno spiraglio per la libertà di riunione in Russia?

aggiornamenti Polonia

Riportiamo le parole del Presidente della Commissione di Venezia in relazione alla crisi costituzionale polacca. Continua a leggere

Pubblicato in Consiglio d'Europa, Cronache costituzionali | Contrassegnato | Commenti disabilitati su aggiornamenti Polonia

Constitutional Court decision of 19 January 2017 n. 1 “On the solution of the question about the possibility of enforcement in accordance with the Constitution of the Russian Federation of the European Court of Human Rights judgment of July 31, 2014 ‘Yukos oil company vs. Russia’, at the request of the Ministry of Justice of FdR”.

Sentenza della Corte costituzionale del 19 gennaio 2017 n. 1 “Sulla soluzione della questione circa la possibilità di esecuzione in conformità alla Costituzione della Federazione di Russia della sentenza della Corte europea per i diritti dell’Uomo del 31 luglio 2014 ‘Compagnia petrolifera Jukos vs. Russia’, su istanza del Ministero della Giustizia della FdR

di Angela Di Gregorio

Continua a leggere

Pubblicato in Attualità della giurisprudenza costituzionale, Consiglio d'Europa | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Constitutional Court decision of 19 January 2017 n. 1 “On the solution of the question about the possibility of enforcement in accordance with the Constitution of the Russian Federation of the European Court of Human Rights judgment of July 31, 2014 ‘Yukos oil company vs. Russia’, at the request of the Ministry of Justice of FdR”.

Poland. A harsh confrontation between the governing party and part of the opposition marks a new phase in the Polish constitutional crisis

di ARIANNA ANGELI

Since December 16, 2016 Polish deputies of the Civic Platform, Nowoczesna and the Polish Peoples Party are holding a sit-in protest in the plenary hall of the Sejm, asking for a substantial revision of new parliamentary rules that restrict the access of journalists to the Parliament and a new vote on the budget law for 2017. The harsh political confrontation between the governing party, Law and Justice (PiS), and a part of the opposition parties is in the present phase reaching unprecedented levels, posing a serious threat to the constitutional order. Continua a leggere

Pubblicato in Cronache costituzionali | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Poland. A harsh confrontation between the governing party and part of the opposition marks a new phase in the Polish constitutional crisis

The annual message to the Parliament of the President of the Russian Federation

di Angela Di Gregorio

Continua a leggere

Pubblicato in Cronache costituzionali | Contrassegnato | Commenti disabilitati su The annual message to the Parliament of the President of the Russian Federation